La Banca Dati delle Imprese longeve

Banca Dati

Uno sguardo d'insieme

Il 60% circa delle imprese longeve risulta costituito tra il 1950 e il 1960, un dato in linea con le tendenze macroeconomiche: anche se il terminus ante quem scelto come riferimento (il primo gennaio 1961) taglia a metà il quinquennio classicamente identificato come il periodo del “miracolo economico”, la maggior parte delle imprese longeve nasce e si iscrive in un decennio, quello degli anni Cinquanta, di grande sviluppo del Paese.

In generale, come illustrato nel grafico che segue, il 60% circa delle imprese longeve risulta costituito tra il 1950 e il 1960, un dato in linea con le tendenze macroeconomiche: anche se il terminus ante quem scelto come riferimento (il primo gennaio 1961) taglia a metà il quinquennio classicamente identificato come il periodo del “miracolo economico”, la maggior parte delle imprese longeve nasce e si iscrive in un decennio, quello degli anni Cinquanta, di grande sviluppo del Paese.

La distribuzione percentuale delle iscrizioni e costituzioni di imprese longeve, inoltre, cresce con regolarità attraverso i decenni. Le più numerose imprese longeve, insomma, sono anche quelle relativamente più recenti: quanto più esse sono antiche, tante meno possibilità sembrano avere di resistere nel tempo. Non si può dunque identificare una fase, anche lontana nel tempo, più propizia di altre alla nascita di imprese capaci di sopravvivere a lungo.
Rare sono le imprese ultracentenarie: l’impresa più longeva (la Società Reale Mutua di Assicurazioni) è costituita nel 1828, e le imprese nate prima del 1911 sono solo 38 (2,59%).

Figura 1. Iscrizioni e Costituzioni (1828 - 1960)

 

Altro in questa categoria: Due fasi diverse»