La Banca Dati delle Imprese longeve

Banca Dati

Perché questa Banca Dati?

La Camera di Commercio dispone già di banche dati che consentono interrogazioni su imprese e imprenditori (per esempio attraverso le visure camerali) anche in prospettiva diacronica (visure storiche).

Tuttavia questa Banca Dati offre un contributo originale per diversi motivi.

  1. La Banca Dati fornisce una serie di informazioni che, per il periodo dal 1911 al 1979, sono del tutto assenti dalle banche dati della Camera di Commercio. Solo dal 1979, infatti, la Camera di Torino ha aderito alla società Cerved, nata per fornire servizi informatici ai diversi organi camerali della penisola; e a quella data risalgono le prime banche dati destinate a raccogliere le generalità relative a imprenditori e imprese contenute nei fascicoli camerali. In particolare, nelle banche dati della Camera di Commercio sono state rilevate solo le informazioni riguardanti le società viventi nel 1979 (con l’esclusione quindi delle cessate) e i mutamenti intervenuti a partire da quella data.
  2. La Banca Dati fornisce dati più ricchi anche rispetto al periodo dal 1979 ad oggi. Le banche dati della Camera di Commercio, per esempio, rilevano con puntualità le partecipazioni di una persona solo dal 1996 in poi, cioè solo dall’anno di trasformazione del Registro ditte in Registro imprese.

In conclusione, le banche dati della Camera di commercio sono strumenti diversi da quello proposto, in quanto molto più schiacciate sull’attualità. Lo scopo istituzionale del Registro imprese, d’altronde, è di fornire all’utenza informazioni sul profilo e sulla solidità di un’impresa. La Banca Dati, invece, si pone altre questioni: la prospettiva diacronica, le caratteristiche delle imprese longeve, le cause alla base della loro durata nel tempo.

Per questo è uno strumento utile per il ricercatore professionale. Ma si propone anche come ricca fonte d’informazioni per un pubblico più ampio e meno specialistico: l’imprenditore che vi ritrova il percorso della propria azienda, l’appassionato che ha interesse per la storia del territorio, l’utente incuriosito dalle vicende di una o più imprese.